COPYRIGHT

Il materiale pubblicato è COPERTO da COPYRIGHT. VIETATA qualsiasi riproduzione intera o parziale senza l'Esplicito consenso da parte dell'Autore e la Citazione dello stesso.

lunedì 4 luglio 2016

LA BAIA DEL SILENZIO - SESTRI LEVANTE


17 Giugno 2016 - Baia del Silenzio Sestri Levante


Davanti a questo panorama mi affiorano mille sensazioni. 
Se riuscissimo per una volta a catturare l'Istante, a cogliere l'attimo che divide il passato dal futuro, tra i ricordi e progetti, tra i rimpianti e paure; se per una volta ci lasciassimo incantare da un gesto, da una sensazione, da uno sguardo, dal suono di una voce, come un flash di una macchina fotografica; se per una volta riuscissimo a Essere Qui e Ora, calzando perfettamente la nostra Vita, credo che se ci riuscissimo  vivremmo per davvero l'Attimo della Felicità.
Che sia un impetuoso Mojito sorseggiato in riva al mare, o un radioso bicchiere di Sprintz, un vivace pomeriggio al mare o un tango in una serata d'estate, ogni piccolo piacere che porta con sè un distillato di felicità, piccole gioie della vita.


"Ricordiamoci del presente.
Viviamo il presente.
Con la sensazione 
che sia quasi impossibile"

Philippe Delerm

Guardo il panorama e mi perdo. Accompagnata da Maria e Nicla, salgo con un pò di fiatone il percorso che mi porta a perdermi in un panorama stupendo, il mare aperto da una parte, e l'entro terra dall'altro... e la Baia del Silenzio lì nascosta tra le fronde degli alberi.
Un senso di calma affonda i miei pensieri... l'odore della salsedine portato dal vento, il rumore delle onde che si infrange sugli scogli... un vero tocca sana per l'anima. 
E' proprio vero, che la Natura può guarire le ferite della mente e del cuore. Guardare l'attimo e non pensare a nulla, solo ascoltare, solo guardare l'istante.
Perdersi a rincorrere le nuvole nel cielo, farsi ipnotizzare dalle onde che si infrangono con tutta la loro potenza sugli scogli, aspettare l'onda più grande e gridare: "guarda quella come alta, guarda il ricciolo, guarda come è arrabbiata... hai visto???" e ridere... come bambini... 
Ebbene si, guardare con gli occhi di un bambino, come se fosse la prima volta nella vita, vedere uno spettacolo così, lasciando che la pace entri nel cuore.
Molto spesso di affatichiamo nel voler arrivare in ogni dove e in ogni quando, dimenticando che la Vera Vita di passa accanto, basterebbe poco per stare meglio, fermarsi e Guardare...senza giudicare, solo Osservare e far nostro quel momento, per poi abbracciarlo nei momenti più difficili, ricordando che la fuori c'è qualcosa di bello da vedere.

Potrei aggiungere altro... ma lascio spazio alle foto.










































































































































  








Foto Autore: Katia Verza
Le immagini sono coperte da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi riproduzione intera o parziale senza l'Esplicito consenso da parte dell'Autore e la citazione dello stesso. 

Nessun commento:

Posta un commento

SEMPRE DA RICORDARE

Il giorno più bello? Oggi.
L'ostacolo più grande? La paura.
La cosa più facile? Sbagliarsi.
L'errore più grande? Rinunciare.
La radice di tutti i mali? L'egoismo.
La distrazione migliore? Il lavoro.
La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento.
I migliori professionisti? I bambini.
La felicità più grande? Essere utile agli altri.
Il mistero più grande? La morte.
Il difetto peggiore? Il malumore.
La persona più pericolosa? Quella che mente.
Il sentimento più brutto? Il rancore.
Il regalo più bello? Il perdono.
L'accoglienza migliore? Il sorriso.
La medicina migliore? L'ottimismo.
La soddisfazione più grande? Il dovere compiuto.
La forza più grande? La fede.
La cosa più bella al mondo? L'amore.

Madre Teresa